Musica Italiana Emergente

Sito d'informazione dedicato al mondo della musica italiana emergente ed indipendente

ZUIN: l'esordio è "PER TUTTI QUESTI ANNI"

Grazie per la tua condivisione!!!

Esordio per Massimo Zuin che in arte si firma proprio ZUIN: si intitola “PER TUTTI QUESTI ANNI” e ci dichiara essere il disco di questa sua prima fetta di vita.
Il rock che dal retrogusto americano lambisce il bel pop italiano. Canzone d’autore che ha spigoli affilati e un carattere sicuro.
In rete ritroviamo il singolo che ha anticipato il tutto: un video rilasciato qualche giorno fa di “BIANCO”, un concerto casalingo condiviso con Daniela D’Angelo.
Su M.I.E. ci sono sempre belle sensazioni di aria fresca e pulita quando abbiamo modo di presentarvi queste nuove voci italiane.

L’intervista a Zuin

Esordio discografico. Ecco un altro esempio ormai raro (se me lo concedi) di quando la musica nasce prima sui palchi e poi sui dischi. Non è accaduto così per te?
Mi fa sorridere questa cosa perchè hai colto esattamente lo spirito del progetto, ho iniziato a portare in giro queste canzoni quando ancora erano in uno stadio embrionale proprio perchè la mia necessità di esprimermi su un palco andava oltre qualsiasi idea di disco o promozione.
ZUIN nasce dalla provincia o dalle grandi realtà metropolitane?
Zuin nasce assolutamente dalla provincia, ma parla spesso di storie vissute nella realtà metropolitana di Milano, io sono nato e cresciuto in un paese poco fuori Milano quindi ho sempre vissuto due facce di due realtà completamente diverse seppur cosi vicine geograficamente.
Vita vissuta in questo disco. Ci colpisce un suono assai pop e di interessanti trasgressioni di stile che non sia la solita sagra di elettronica estetica… che ci dici in merito?
Quando ho presentato le canzoni al mio produttore artistico Claudio Cupelli abbiamo deciso da subito di prendere una direzione che non andasse troppo a toccare l’animo cantautorale dei pezzi, inserendo però grosse influenze di suono estere che fanno parte della mia formazione e del mio gusto musicale.
Volevo qualcosa che suonasse con estrema sincerità, spero di esserci riuscito.
Un titolo emblematico. Un disco per mettere a nudo la tua vita?
È un disco che racconta il mio vissuto fino ad ora, è una via di mezzo tra un “tirare le somme” e un lasciarsi indietro le paure e i fantasmi del passato.
E chiudiamo con la bellissima “Bianco” che in qualche modo è stata una delle anticipazioni del disco. Forse il momento di maggiore poesia dell’album. E poi anche questa bellissima collaborazione. Se ti dicessi che quasi sembra non far parte del resto del disco?
Capisco quello che mi stai dicendo, è stata volutamente inserita alla fine del disco. La tematica che tocco in questa canzone necessitava, a mio avviso, di questa veste musicale di questo tipo, ho scritto questo pezzo una sera d’inverno e ho fin da subito sentito la necessità di avere al mio fianco una voce femminile, forse la sorella che non ho mai avuto.
La redazione di MIE

Grazie per la tua condivisione!!!

Copy Protected by Tech Tips's CopyProtect Wordpress Blogs.
shares