Musica Italiana Emergente

Sito d'informazione dedicato al mondo della musica italiana emergente ed indipendente

Roberto Amadè incanta il pubblico di Trino

Liberi di scegliere…Amadè sabato sera al Civico di Trino!

Trino | 10/05/2013 — «La Libertà di scegliere». È il titolo dello spettacolo che il cantautore vercellese (di Tricerro, per la precisione) Roberto Amadè, porterà in scena domani, sabato 11 maggio, alle 21, al Teatro Civico di Trino.
«La Libertà di scegliere» è tra peraltro lo stesso titolo del nuovo album di cui il giovane musicista – terzo classificato nella sezione Giovani del Festival di Sanremo 2011 – sta terminando proprio in questi giorni la registrazione.
Di Roberto Amadè si era occupato il nostro giornale proprio in occasione del lusinghiero risultato a Sanremo e a Luigi Angelino – che da sempre segue il festival per la nostra testata – il giovane musicista aveva detto di essere «affascinato dal Monferrato e da Casale», città che aveva scelto come location per le foto del suo primo disco.
Peraltro Angelino lo aveva votato al “Premio Mia Martini” (il cosiddetto premio della critica assegnato con i voti dei giornalisti accreditati, appunto) dove Amadè era giunto nuovamente terzo.
Il concerto di domani 
Al concerto di domani il musicista eseguirà non solo i propri brani (tra cui quelli dell’album “Come pioggia”) ma anche quelli di altri autori cari al cantante, che di recente ha collaborato con Cristiano De Andrè per “Disegni nel vento”, inserito nel nuovo album dell’artista genovese “Cosí in cielo, come in guerra”.
Da De Andrè a Tenco, passando per Zucchero e Jeff Buckley «ogni brano porterà un messaggio preciso, dal cambiamento alla rinascita, le battaglie, l’invidia, la lealtà, l’importanza delle proprie radici…», sottolineano le note di regia dello spettacolo.
Il premio Bindi nel 2010
Classe 1982, vincitore anche del “Premio Bindi 2010”, Amadè, polistrumentista, è anche laureato in pittura presso l’Accademia Albertina delle Belle Arti di Torino.
Amadè ha preso parte anche a importanti galà di beneficenza quali “Amiamo Genova” con Cristiano De André, Baccini, Gino Paoli, Fabio Fazio all’Arcimboldi di Milano per raccogliere fondi per le popolazioni colpite dall’alluvione del 2011 e – più recentemente – ha alla serata organizzata in collaborazione con l’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo al Teatro Donizetti per raccogliere fondi per il reparto di patologia neonatale dell’ospedale cittadino con artisti quali gli Stadio, Toto Cutugno, Fausto Leali, Zarrillo e – tra l’altro – con il tenore casalese Fabio Buonocore.
A Bergamo ad Amadè è stato consegnato un premio speciale per l’arrangiamento di un brano di Lucio Dalla che è stato cantato in quello stessoconcerto da un altro giovane cantante affermatosi recentemente a Sanremo, Sergio Rubino. L’arrangiamento di Amadè è stato peraltro scelto fra i lavori dei partecipanti a una masteclass svolta con il direttore dell’orchestra di San Remo Bruno Sartori nelle settimane precedenti il concerto di Bergamo.
Domani a Trino – proseguono le note di regia – «Amadè darà vita ad un’esibizione molto intima e sentita, voce e pianoforte, per raccogliere fondi da destinare ad associazioni che si occupano attivamente dei bisogni della popolazione residente».
Una scelta non casuale, ma legata anche e proprio alle origini in parte trinesi, visto che la nonna materna, è nata e cresciuta nella cittadina vercellese.
Ingresso a offerta libera.

Massimiliano Francia

Fonte : www.ilmonferrato.it

Copy Protected by Tech Tips's CopyProtect Wordpress Blogs.