MIE on line

Musica Italiana Emergente

Recensione: Asia Ghergo – Bambini elettrici

Grazie per la tua condivisione!!!

Salvatore Imperio
di Salvatore Imperio

Bambini elettrici è il titolo dell’album di Asia Ghergo, che ha già stupito la platea con alcuni singoli pubblicati precedentemente oltre alle cover pubblicate su Youtube.

 

Un album tra indie, pop ed elettronica, tra romanticismo, paure e sensibilità dei millenials.
Delle giovani generazioni di cui l’artista marchigiana è esponente artistico, Asia mette a nudo le sensibilità pure e racconta delle giovani vite, delle fragilità e dei desideri più umani che superficiali.

Un album  in cui Asia riesce a non essere mai futile e superficiale ma entra, con grande razionalità, nell’animo umano toccando le proprie sensibilità e dei ascoltatori accompagnandoli verso ciò che è più importante.

 

Angeli, il videoclip ufficiale

 

 

A vent’anni, Asia Ghergo stupisce per scrittura e nel vestire le sue canzoni con uno stile che finora è stato troppo inflazionato.L’artista civitanovese riesce a dare un valido motivo, all’indie-pop, per esistere riuscendo, con un colpo di spugna a eliminare tutte le futilità delle produzioni musicali sotto gli occhi, anzi nelle orecchie di tutti noi.

Se a vent’anni, la Ghergo è riuscita in un’impresa come quella di utilizzare al meglio un genere quasi del tutto commerciale rendendolo pulito e se è riuscita a raccontare di una generazione potremmo solo stupirci per il futuro artistico di una delle più giovani esponenti della musica italiana.

Ne sentiremo sicuramente parlare nei prossimi anni.

“Bambini elettrici” su Spotify

Grazie per la tua condivisione!!!

Copy Protected by Tech Tips's CopyProtect Wordpress Blogs.
shares