MIE on line

Musica Italiana Emergente

NICOLO' CARNESI per la presentazione del nuovo disco d'inediti, BELLISSIMA NOIA

Grazie per la tua condivisione!!!

Continua il tour di Nicolò Carnesi per la presentazione del nuovo disco d’inediti, “BELLISSIMA NOIA” (Malintenti Dischi, distr. Edel/Belive Digital), uscito il 30 settembre scorso. Il calendario è in continuo aggiornamento: qui di seguito le prossime date.
Nicolò Carnesi è uno dei nomi più brillanti della nuova generazione di cantautori italiani. Autore di canzoni dai testi acuti, sottili e cinici che viaggiano su sonorità elettroacustiche influenzate dalla tradizione italiana e dal british pop degli anni ’80, Nicolò rielabora svariati generi musicali, svuotando gli originali della loro identità, e riutilizzandoli come tessere per un mix inimmaginabile di suoni, richiami, melodie.
 


“BELLISSIMA NOIA” TOUR
25.11 – Sant’Egidio della Vibrata (TE) – DEJA VU
26.11 – Fontanafredda (PN) – ASTRO CLUB
1.12 – Firenze – COMBO
3.12 – Roma – MONK
16.12 – Carpi (MO) – KALINKA
22.12 – Palermo – I CANDELAI
23.12 – Messina – RETRONOUVEAU
30.12 – Catania – LA CARTIERA
20.01 – Legnano – CIRCOLONE
28.01 – Brescia – “Quasi Adatti – La Festa Indipendente” – LATTERIA MOLLOY
29.01 – Padova – MAME
 
Carnesi ha presentato il disco “Bellissima Noia”, con live e intervista, in programmi radio di qualità come Radio 1 Music Club, Radio 2 Mu, Radio 2 Social Club, Radio 3 La Lingua Batte, Radio Deejay Tropical Pizza e Radio 7 Live Era Ora, Radio Popolare MiniSonica e, in televisione, nel programma Splendor, in onda su Iris, e nel programma Save the Date, in onda su Rai 5 e in replica su Rai 3.  “Bellissima Noia”, inoltre, è stato recensito da importanti testate nazionali.
Il cantautore palermitano pubblica il terzo disco, il suo lavoro più maturo: un album dal suono caldo e avvolgente, che parla delle solitudini che accompagnano i protagonisti verso un epilogo catartico e liberatorio, verso una “bellissima noia“.
 
Un album con il quale Carnesi si conferma un artista poliedrico, un cantautore atipico dalla scrittura autentica, capace di mescolare ispirazioni sixities con pop contemporaneo, creando qualcosa di originale e magnetico.
 
“Bellissima noia” è un album che vive di tensioni, come quella che si crea tra l’asetticità del titolo del brano “Lo spazio vuoto” e il suono vintage del pezzo, non a caso scelto come primo singolo estratto dall’album. Dal brano è stato tratto un video girato dal regista Stefano Poletti (“un voler essere ovunque ma non qui, il paradosso tra il non accettare la realtà ma volerne far parte attraverso un “sentimento panico” che porta a mescolarsi e a fondersi con il tutto.”)
 
Musicalmente è un lavoro che unisce cantautorato a suggestioni strumentali d’ispirazione psichedelica, il lirismo dei pianoforti e la saturazione delle chitarre elettriche con l’elettronica dal sound analogico.
 
I brani alternano le suggestioni anni ’60 dei cori e dei fiati dellatitletrack o di “Ricalcolo”, a “pop song” come “Lettera a un figlio” (“scappa dalle facce vuote perse per strada, dalla vita precostituita, dai miliardi di fotografie, dalla rete non sei mica un pesce”), ballad evocative che brillano per l’intensità dell’interpretazione come “Fotografia”, “Il lato migliore” (“ho scalato le montagne del mio ego gigantesco, ho scoperto che da li non si vede niente”) o “Comunichiamo male” (“noi comunichiamo male, e non ci ascoltiamo mai, ma ci vestiamo bene per la foto esistenziale“), fino a cavalcate psych-pop come “Cambiamento”.
 
L’album si chiude con M.I.A., una mini suite, poetica e visionaria, con cui Carnesi ha immaginato l’ultimo essere pensante dell’universo, quindi la più grande delle solitudini immaginabili, che si trova a ripercorrere tutta la storia dell’umanità per finire con il liberarsi del concetto stesso di uomo e di tutto il suo male esplodendo in un “Alleluia” liberatorio.
 

Grazie per la tua condivisione!!!

Copy Protected by Tech Tips's CopyProtect Wordpress Blogs.
shares