Musica Italiana Emergente

Sito d'informazione dedicato al mondo della musica italiana emergente ed indipendente

Luca Madonia: nuovo album pieno di collaborazioni interessanti. L’intervista su MIE.

di Giorgio Stammati

Si intitola “Allora fallo” e uscirà ufficialmente il 27 settembre il nuovo singolo di Luca Madonia in cui duetta con Enrico Ruggieri, presentato in anteprima su Rai Radio 1. Splendido gioco di voci, divertente e intrigante in cui è palpabile il piacere che la musica regala ancora a questi due grandi artisti.

Il singolo anticipa il nuovo album “La Piramide”  interamente composto di duetti tra vecchie e nuove collaborazioni che oltre ad Enrico Ruggeri e un eccezionale cameo di Franco Battiato, vede schierati Morgan, i Decibel, Carmen Consoli, Mauro Ermanno Giovanardi, Patrizia Laquidara, Giada Colagrande, il figlio Brando, Mario Venuti.
 

Allora fallo, il videoclip ufficiale.

È un grande onore ed una grande emozione poterla intervistare. Qual è secondo lei lo stato di salute della musica italiana?

La ringrazio… come ogni momento storico ci sono cose buone e cose meno buone… non amo molto, ma è gusto personale, quello che va di “ moda” adesso ma basta essere un po’ curiosi e qualcosa di intrigante si trova.

Il testo e il videoclip di “Allora fallo” sono un chiaro invito ad agire, a smettere di rimanere semplicemente a galla e iniziare a vivere davvero. Da cosa nasce l’esigenza di inviare questo messaggio e a chi è rivolto?

Trovo che la vita vada vissuta e non subita, anche a livello intellettuale una buona coscienza critica fa la differenza e di questi tempi andare contro il pensiero comune non è semplice! Ma siamo noi gli artefici del nostro destino quindi mi rivolgo a tutti, me compreso.

La sua carriera è un trionfo di musica, di successi, di palchi e traguardi importanti. Qual è stato il momento in cui lei ha deciso “di farlo” e cioè seguire esclusivamente la sua vocazione?

Ho deciso di seguire il cuore ed ho avuto la fortuna di attraversare tante stagioni musicali…ho studiato medicina all’università ma sarei stato un pessimo medico ed ho preferito diventare un “mediocre“ cantante!

 

Qual è stata l’idea di partenza o l’elemento chiave da cui il progetto del nuovo album ha preso vita e si è sviluppato? C’è una tematica o un elemento tra le canzoni e la produzione dell’album che vorresti approfondire?

Quando vuoi comporre delle canzoni devi decidere di farlo, è un lavoro ben preciso e così è stato… la mia ispirazione è la vita con tutte le sue componenti e sfaccettature. Amo definire il mio disco, romanticamente, un “ concept album “ proprio per questo.

Allora fallo su MIE – Vol.10

Una ensemble pirotecnica, con tanti nomi importanti della scena musicale italiana. Com’è nata questa collaborazione e com’è stato lavorare con un team così eterogeneo?

All’inizio avevo registrato solo il duetto con Giada Colagrande, una mia amica attrice e regista nonché moglie di Willem Dafoe… poi man mano ho pensato che un album tutto di collaborazioni vocali sarebbe stato, soprattutto per me, molto stimolante e così mi sono lanciato! Devo dire che ricevere subito dei “si”da parte di tutti è stato estremamente gratificante e sentire tante voci diverse cantare le mie canzoni mi ha dato una nuova chiave di lettura di tutto il progetto

 

Le andrebbe di indicarmi tre dischi che, a suo parere, ogni giovane aspirante musicista italiano dovrebbe ascoltare?

Ci sarebbero ben più di tre dischi ma dovendo stringere forse direi: Revolver dei Beatles, Songs in the Key of life di Stevie Wonder e Franco Battiato, non so scegliere nella sua produzione, ma per me in Italia il più grande di tutti! Se mi concede un po’ di narcisismo le citerei anche Persuasione dei Denovo… ricorda questo gruppo?

 

Copy Protected by Tech Tips's CopyProtect Wordpress Blogs.
shares