Musica Italiana Emergente

Sito d'informazione dedicato al mondo della musica italiana emergente ed indipendente

Ianez – Figli delle sberle, video e testo

Grazie per la tua condivisione!!!

Ianez presenta il nuovo singolo “Figli delle sberle”, uscito per Satellite Rec., in cui il conflitto generazionale, un tema di costante attualità, diviene protagonista della nuova canzone che vede Lorenzo D’Annunzio al basso e Fabio Tumini alla  chitarra, synth, drums, arrangiamenti e produzione.

“I figli delle sberle sono gli adolescenti degli anni 80/90, quelli che si sono sentiti dire con amore e apprensione genitoriale di correre piano per non sudare. – racconta Ianez – Sono quelli che non dovevano accettare le caramelle dagli sconosciuti e oggi raccomandano ai propri figli di non accettare le richieste di amicizia.”

 

Figli delle sberle, il videoclip ufficiale

 

 

Testo

Mio padre si è sposato a 15 anni
dita gialle ed occhi stanchi pochi passi nei suoi viaggi.
ed avrebbe anche voluto avere un figlio
ma è morto presto e adesso ha 60 anni.

tua madre si ubriaca di rancore
fuma poco e ascolta blues
da boccate di dolore per soffrire un po di più
e mentre pensi che sia tutta sua la colpa
tua figlia dice: “per fortuna c’è la nonna”

e ha gli occhi come te qualche anno fa
quando vivevi ad Amsterdam

Noi siamo i figli della sberle
siamo quello che rimane da una notte in una uno ed un mattino da evitare
siamo camere in affitto con il letto da guastare
siamo un calcolo sbagliato siamo il tempo che ci vuole a far l’amore.

Siamo un cancello da saltare
Un maglione da lavare

tuo padre si è sposato a 60 anni con un uomo che ha due figli e si fa chiamare Patty (Patty Chiari e capelli lunghi)
Tua madre ha una ditta di consigli, ma non vuole più impegnarsi

E tu mi parli di generazione ma qui siamo tutti sbagli non c’è verità o finzione

Noi siamo i figli della sberle
siamo quello che rimane da una notte in una uno ed un mattino da evitare
siamo camere in affitto con il letto da rifare
siamo un calcolo sbagliato siamo il tempo che ci vuole a far l’amore.
Una manciata di colore…

siamo il conflitto per definizione
un sentimento e una maledizione
noi per riscatto per trasgressione siamo il traguardo e la disperazione.
siamo l’incontro tra caso e passione
un frutto acerbo quando incontra il sole
siamo il sorriso di una donna che si fa più bella
siamo una storia che comincia all’ombra di una stella
siamo una storia che nel tempo resta sempre quella.

Noi siamo i figli della sberle
siamo quello che rimane da una notte in una uno ed un mattino da evitare
siamo camere in affitto con il letto da rifare
siamo un calcolo sbagliato siamo il tempo che ci vuole a far l’amore.
Una manciata di persone. 

Grazie per la tua condivisione!!!

Copy Protected by Tech Tips's CopyProtect Wordpress Blogs.
shares