Alex Castelli – Gabriele, video e testo

Il cantautore bergamasco Alex Castelli presenta ”Gabriele”, il terzo singolo accompagnato dal videoclip estratto dall’album “Caduti liberi” pubblicato per ACR Music e distribuito da iMusician.

 

Gabriele, il videoclip ufficiale

 


GABRIELE – TESTO

 

Ormai è passato più di un anno

Da quel tuo primo inganno

Ti sei presentato bene, ben vestito, sorridente

Eri proprio splendente.

 

Ho sentito che potevo fidarmi,

d’altronde, da anni io ti pagavo non potevi tradirmi.

Eri il migliore per me,

non ho mai creduto di sbagliarmi, con te

 

Ho fretta il tempo stringe, capisci?

Ho bisogno di concludere,

Ho il mio tenore di vita, insomma…

lascia fare a me,

potrei mai ingannarti?

Puoi di certo fidarti

Io mi sono illuso.…

Va bé

 

Gabriele è un tipo molto scaltro

Nel suo paesino lui si sente altro

Ha fatto il test sul suo quoziente intellettivo

Un gran cervello ma non usa il congiuntivo

L’H è muta e non si fa quasi sentire

Col verbo avere non lo sa, la dovrebbe usare…

Ha il portafoglio pieno, ma è un po’ agitato

Prendi lo Xanax… hai il sonno disturbato.

 

Fidarsi è male, non fidarsi è giusto

Quando ti trovi di fronte a qualcuno falso

Ma d’altronde un’altra possibilità

La devi dare a tutti lo si sà.

Un passo falso un passo dietro l’altro,

poi mi stanco,

Passo la palla a te, so che non mi tradirai.

io non lo farei mai.

 

Gabriele è un tipo molto scaltro

Nel suo paesino lui si sente altro

Ha fatto il test sul suo quoziente intellettivo

Un gran cervello ma non usa il congiuntivo

L’H è muta e non si fa quasi sentire

Col verbo avere non lo sa, la dovrebbe usare…

Ha il portafoglio pieno, ma è un po’ agitato

Prendi lo Xanax… hai il sonno disturbato.

 

Passati mesi ti prendi per il culo, te lo dico io…

la sòla l’ho pagata, ci rimetto io.

Stammi lontano Gabriele, fidati di me.

Non sono tuo nemico ma un amico deluso…

L’avvocato in agguato, i patti erano chiari

Attendi la tua busta non ti fidi? è quella giusta…

Stai lontano Gabriele, fidati di me.

Non sono tuo nemico ma un amico deluso… Da te

 

Gabriele è un tipo molto scaltro

Nel suo paesino lui si sente altro

Ha fatto il test sul suo quoziente intellettivo

Un gran cervello ma non usa il congiuntivo

L’H è muta e non si fa quasi sentire

Col verbo avere non lo sa, la dovrebbe usare…

Ha il portafoglio pieno, ma è un po’ agitato

Prendi lo Xanax… hai il sonno disturbato.

 

Mira mira mare, mira bene, mira male

Bella bella rima, mira bene come fila

Mira mira un po’ che bella rima come gira

Mica tanto bella, mira bene, bella rima, mira, è bella!

 

 

 

Copy Protected by Tech Tips's CopyProtect Wordpress Blogs.